Ho letto:L’étranger di Albert Camus

I lettori francesi qualche anno fa l’hanno votato come miglior libro del secolo (scorso). Sicuramente queste classifiche valgono quel che valgono. Senz’altro si tratta di un libro formidabile, un “classico” nel senso che qualunque interpretazione o chiave di lettura non esaurisce la potenza espressiva del testo. Come può una storia raccontare con efficacia l’assoluta mancanzaContinua a leggere “Ho letto:L’étranger di Albert Camus”

Un Natale diverso

L’aria di Natale si fa strada faticosamente tra la nebbia greve della crisi, che persiste e non vuole andarsene. Ormai dobbiamo ammetterlo: se si trattasse solo di crisi economica, sarebbe passata da un pezzo. C’è ben altro in gioco: sono in crisi gli atteggiamenti, i modelli, i piani industriali, le strategie aziendali, l’equilibrio tra pubblicoContinua a leggere “Un Natale diverso”