Ho letto:L’étranger di Albert Camus

I lettori francesi qualche anno fa l’hanno votato come miglior libro del secolo (scorso). Sicuramente queste classifiche valgono quel che valgono. Senz’altro si tratta di un libro formidabile, un “classico” nel senso che qualunque interpretazione o chiave di lettura non esaurisce la potenza espressiva del testo. Come può una storia raccontare con efficacia l’assoluta mancanzaContinua a leggere “Ho letto:L’étranger di Albert Camus”

La parola della settimana: Native Advertising

Come spesso succede si trova un nome carino per nascondere qualche magagna. La “pubblicità nativa” è quella che si intrufola in un servizio mascherandosi come un contenuto normale. Su Twitter si travestirà da Tweet, su Facebook si mimetizzerà come un post. “L’obiettivo è riprodurre l’esperienza utente del contesto in cui è posizionata, sia nell’aspetto cheContinua a leggere “La parola della settimana: Native Advertising”

La parola della settimana: algoritmo

Mi tocca avventurarmi tra matematica e statistica e con tutta la buona volontà del mondo stavolta rischio di essere impreciso. Portate pazienza, baderò alla sostanza. Un algoritmo è una equazione che sulla base di una serie di parametri che la alimentano giunge a una conclusione operativa. L’algoritmo più famoso è quello di Google. Senza scendereContinua a leggere “La parola della settimana: algoritmo”

La parola della settimana: Social Network

Letteralmente significa “Rete sociale”. Come praticamente tutti sappiamo, si tratta di ricostruire, o di costruire ex novo su Internet la propria rete di conoscenze, contatti o relazioni (amici, colleghi, familiari) in modo da sfruttare tutte le infinite possibilità del digitale per comunicare, informarsi a vicenda, condividere momenti belli o brutti, scambiarsi esperienze, e così via.Continua a leggere “La parola della settimana: Social Network”

La parola della settimana: Motori di Ricerca

Praticamente, Google. Chissà perché negli articoli di giornale o nelle interviste si usa questa espressione, invece del nome proprio della società di Mountain View?! Forse perché non ne si vuole riconoscere lo strapotere? Perché si vuole dare l’impressione che la rete sia un mercato libero?! Non lo so, non l’ho mai capito, per cui vadoContinua a leggere “La parola della settimana: Motori di Ricerca”