Per un governo sociale

Ovvero: e dai Mario, apri ‘sto benedetto account Twitter e inizia a dirci quello che pensi. Quando troppo e quando troppo poco. Abituati alla bulimia comunicativa di certi politici, è difficile adattarsi alla ferrea dieta mediatica del premier Draghi e di molti altri ministri del nuovo governo, sostanzialmente assenti dall’arena dei social. Sbagliano loro? SbagliavanoContinua a leggere “Per un governo sociale”

Esserci o non esserci

Questo è il dilemma. Se sia più nobile nella timeline soffrirecolpi di hater e dardi d’atroci leoni da tastierao prender armi contro un mare di commentie, cancellandoli, por loro fine?Disicriversi, mettere a dormire l’account;nient’altro, e con una vuota assenzadire che poniamo fineal dolore del cuore e ai mille insultidi cui è erede qualunque presenza social:èContinua a leggere “Esserci o non esserci”

Sul “purpose”: un dialogo fake-socratico

Erissia: “Ma che cavolo è? “Purpose”? Che nome strano, non ha qualcosa di oligarchico? O di regale? Non siamo mica in Persia! E poi è mal scelto. Nei miei viaggi verso i mercati della Fenicia ho incontrato persone che venivano da molti paesi diversi e c’è una regola importante sull’uso dell’inglese internazionale: evitare i sostantiviContinua a leggere “Sul “purpose”: un dialogo fake-socratico”

D&G vs. Cina

In questi giorni si è molto parlato della vicenda che ha contrapposto Dolce & Gabbana da un lato, l’intero popolo cinese dall’altro. Il Popolo (della Repubblica Popolare Cinese stiamo infatti parlando) si è offeso a ripetizione. Molto si è detto su quanto fosse maldestra la campagna e addirittura disastrosi i tentativi di recuperare, fino all’ultimoContinua a leggere “D&G vs. Cina”

L’intelligenza di Elon: un aforisma

Elon Musk, tra tanti, è terrorizzato dalle possibili conseguenze dell’avvento dell’intelligenza artificiale: la “singolarità”, già il nome fa paura. Io più che dei continui progressi dell’intelligenza artificiale sono preoccupato dei continui regressi di quella naturale! Photo credits : Daily Star